Nuovo TEATRO SAN PAOLO, Viale di San Paolo 12 Roma
HomeSpettacoliLa StrutturaL'AccademiaBiglietteriaLavora con noiContatti
Spettacoli > La parola ai giurati 14, 15 e 16 Giugno 2017

LA PAROLA AI GIURATI
Di Reginald Rose
Adattamento e Regia Ferruccio Ferrante

Mercoledì 14 Giugno ore 20:30
Giovedì 15 Giugno ore 20:30
Venerdì 16 Giugno ore 20:30

Biglietto Unico € 10
GRATUITO PER GLI ISCRITTI DELL'ACCADEMIA SAN PAOLO
Acquista o prenota la tua poltrona alla biglietteria ai numeri 0655340226 e 3711793181

 
 
 

Sinossi
Stati Uniti, anni '50, dieci giurati (dodici nel testo originale di Rose che è stato riadattato in funzione del numero degli attori) hanno il compito di stabilire se un ragazzo diciottenne è colpevole dell'omicidio di suo padre. Tutto sembra indicare che lo sia, le prove a discapito del giovane appaiono schiaccianti e inconfutabili e ci si aspetta un verdetto di colpevolezza, anche in tempi decisamente brevi. Per emetterlo e condannare il giovane a morte, però, è necessario che ci sia l’unanimità e dopo la prima votazione un giurato sostiene di non essere convinto della colpevolezza dell'imputato. Toccherà agli altri nove, dunque, convincerlo del contrario, oppure accadrà qualcosa di imprevisto?
La parola ai giurati è un testo sull’importanza di ascoltare gli altri e di praticare un pensiero divergente, un racconto che ci invita a non perdere la nostra umanità, a lasciarci attraversare dal dubbio, incrinando le nostre piccole, granitiche e, spesso infondate, certezze.

Note di regia
La parola ai giurati è un lavoro corale, in cui gli attori sono costretti, per la situazione in cui si trovano, a stare sempre in scena, chiusi in una stanza dalla quale non è possibile uscire a meno che non siano capaci di trovare un accordo unanime. C’è in gioco qualcosa di importante e senza un’assoluta coesione non sarà possibile tornare alla vita di tutti i giorni, alle proprie rassicuranti abitudini. La condizione dei giurati e quella degli attori si fondono con grande efficacia nel testo di Rose, che obbliga chi lo mette in scena ad un difficile esercizio attoriale: essere capaci di restituire al pubblico il complesso intreccio di pensieri, pregiudizi, piccole meschinerie e grandi slanci che caratterizza ogni essere umano.

Attorialmente questo si traduce nello sviluppare delle doti fondamentali per chi voglia conoscere in profondità questo mestiere: restare a lungo in scena senza perdere la tensione, essere obbligati ad ascoltare gli altri, a recitare il silenzio del proprio personaggio, a mettersi a disposizione dei compagni in attesa che loro ricambino il "favore", senza mai perdere l'attenzione e la concentrazione e tenendo alta la tensione emotiva.

Una prova difficile per attori ed attrici, che ha rappresentato per gli allievi del corso intensivo un’occasione per confrontarsi con un approccio al lavoro teatrale più complesso e maturo, che obbliga a trovare sulla scena la modalità per appianare i conflitti e scioglierli, restituendo agli spettatori la complessità e la mutevolezza dell’animo umano.
Ferruccio Ferrante

Cast artistico
Regia Ferruccio Ferrante

con Mattia Carchia, Greta Civitareale, Nicoletta Conti, Daniele Di Martino, Mauro Guglielmo, Laura Loreti, Loredana Procopio, Doriana Proietti, Luciano Elias Santilli e Roberto Vicalvi

Cast tecnico
Costumi Angela di Donna, Valentina Di Geronimo
Scene Giorgia Rauccio, Simona Gandola, Mariagrazia Iovine
Direttore di scena Marco Viola
Disegno luci Mauro Guglielmo, Marco Viola

 
Nuovo Teatro San Paolo Viale di San Paolo, 12 - Roma. Tel 0655340226 Cell 3711793181
© 2017 Nuovo Teatro San Paolo - © 2017 Foto di GiadaPhotofactory
Seguici su Facebook Seguici su TripAdvisor